Mercoledì 24 maggio, FiloFishART: ovvero come è profondo il mare?

Direttamente in Via Pia 54r a Savona avrà luogo il secondo appuntamento con l’evento culturale “Filofish”, questa volta con una declinazione sul tema vista la fantastica location che ospiterà l’incontro, si parlerà di ARTE. Organizzatore dell’iniziativa Francesca Bruzzo, fiolosofa e responsabile del Centro Maya di Savona, insieme a Ferruccio Masci, insegnate di Filosofia presso il Liceo Scientifico di Savona.

L’appuntamento, il secondo di un ciclo di incontri, si inserisce all’interno della tradizionale attività del sodalizio, che da alcuni anni propone il Caffè Filosofico. Una tendenza nata nel Settecento, quando salons e cafè erano luoghi di ritrovo per discutere di argomenti di diversa natura. Ancora oggi è una pratica molto diffusa e si propone come un libero scambio di opinioni riguardo ad un tema, spesso non convenzionale, il tutto sotto la supervisione di un moderatore. Grande novità dell’incontro è rappresentata dalla location, non saranno più le sale del Centro Maya, ma si uscirà all’aperto, precisamente presso l’atelier di Crismael, Cristina Frumento, artista savonese di grande sensibilità, offrirà l’occasione di ammirare le sue opere presso i locali che ospitano la sua mostra permanente d’arte.  «Un incontro filosofico nella splendida cornice della nostra città , sarà possibile degustare fritto di pesce appena pescato, vino e conversare di arte e filosofia» spiega l’organizzatrice Francesca Bruzzo. «Con l’avvicinarsi della bella stagione, nei nostri incontri potremmo goderci la città d’estate, uscire all’aperto e mischiarci alla gente comune. L’evento, è aperto a tutti, a chi già conosce e ha partecipato ai nostri appuntamenti del Caffè Filosofico e a chi è curioso di capire di cosa si tratta». La filosofia del contemporaneo sarà al centro del dibattito, Centro Maya, infatti, sta al passo con i tempi e segue la tendenza in voga, lanciata da PopSophia, associazione italiana che coniuga la riflessione filosofica con fenomeni pop della cultura di massa, trattando di musica, cinema, teatro, sport, televisione, fiction e social media. Il tema del prossimo incontro sarà l’arte come strumento di empatia e astrazione.

L’Arte deve confortare il disturbato e disturbare il comodo. Banksy

Mercoledì 24 Maggio dalle 19, costo 10€ (comprende l’aperitivo a buffet con pesce fritto del peschereccio Bacicin V, bibite e per i più piccoli animazione con Centro Maya Gratuita)